Cacciatori di neon

Da anni David Hill e Ilona Karwińska, lui designer inglese, lei fotografa polacca, salvano dall’abbandono i neon che illuminarono la Varsavia comunista. Dopo il crollo del regime queste insegne luminose, tipiche della capitale polacca, furono infatti spente o dismesse. Reliquie inadatte al capitalismo: così vennero considerate.

I neon salvati da David e Ilona, partner nel lavoro e nella vita, sono esposti al Neon Muzeum. E intanto, proprio grazie a questo museo, fondato nel 2005, queste morbide luci stanno avendo un revival. Tornano a illiminare la città. Mio videoreportage per il sito di RSI.